In tema di legittimazione processuale dell’erede, il soggetto che in corso di causa si costituisce quale successore universale di una delle parti, ha l'onere di fornire — in caso di disputa sul punto — la prova dell’asserita qualità di erede, documentando sia l'avvenuto decesso di detta parte, sia l’inesistenza di altri eredi, trattandosi di presupposti necessari per la successione nel processo.

(Cassazione 30/01/2006, n. 1848)