Il contratto definitivo costituisca l'unica fonte dei diritti e delle obbligazioni tra le parti. Il contenuto dell'atto pubblico prevale sul preliminare ma quest'ultimo può in astratto essere utilizzato per indagare sulla comune intenzione delle parti.

Cassazione civile sez. II, 02/09/2019, n.21951