A norma dell’art. 473 c.c., l'accettazione dell'eredità da parte di una persona giuridica può avvenire soltanto con beneficio d’inventario. Ne deriva che l’omessa redazione dell’inventario, in violazione quindi di termini e modalità previsti dalla legge per l’efficacia dell’accettazione in oggetto, comporta che l'ente chiamato non acquisti la qualità di erede.

Cassazione 12/04/2017, n. 9514